Rory Gallagher

0
322

Traduzioni Testi Rory Gallagher

William Rory Gallagher (Ballyshannon, 2 marzo 1948 – Londra, 14 giugno 1995) è stato un chitarrista e cantante irlandese. Iniziò a suonare la chitarra all’età di nove anni ispirato da grandi bluesman come Muddy WatersLeadbelly e da musicisti folk come Woody Guthrie.

Nel 1994, la dipendenza dagli alcolici lo costrinse a subire un trapianto di fegato che non ebbe però un buon esito. Rory Gallagher morì il 14 giugno del 1995 all’età di 47 anni in seguito a complicazioni dovute all’intervento. Il giorno della sua morte tutte le televisioni irlandesiinterruppero i programmi, persino la BBC. I suoi funerali vennero trasmessi in diretta nazionale. Continua a leggere

Visita il Sito Ufficiale.

Album Rory Gallagher

RORY GALLAGHER

Traduzione Testi dell’album Rory Gallagher

Rory Gallagher è il primo album in studio da solista del cantante e chitarrista irlandese Rory Gallagher, pubblicato nel 1971, poco dopo lo scioglimento della sua band. L’album solista ebbe subito un grande successo, ottenendo la posizione numero 32 nel Regno Unito. Fu un brillante inizio di carriera.

Il disco contiene dieci tracce, le quali mostrano come il chitarrista abbia scelto di proseguire la strada del blues rock, già intrapresa con il precedente gruppo. Il brano più famoso e interessante risulta essere I’m Not Surprised, canzone dallo stampo tipicamente blues.

  1. Laundromat
  2. Just the Smile
  3. I Fall Apart
  4. Wave Myself Goodbye
  5. Hands Up
  6. Sinner Boy
  7. For the Last Time
  8. It’s You
  9. I’m Not Surprised
  10. Can’t Believe It’s True
Tracce bonus
  1. Gypsy Woman
  2. It Takes Time

(23/05/1971)

Rory Gallagher - Rory Gallagher

 
 
 
 
Formazione

Rory Gallagher: Chitarra, voce,
armonica a bocca, sassofono, mandolino
Gerry McAvoy: Basso
Wilger Campbell: Batteria, percussioni

DEUCE

Traduzione Testi dell’album Deuce

Deuce è il secondo album da solista del cantante e chitarrista irlandese Rory Gallagher, pubblicato nel 1971. A differenza dell’album precedente, che secondo l’artista stesso presentava un sound più compatto e regolare, Deuce fu un tentativo da parte di Rory Gallagher di catturare tutta l’energia di una performance dal vivo. Continua a leggere

  1. I’m Not Awake Yet
  2. Used to Be
  3. Don’t Know Where I’m Going
  4. Maybe I Will
  5. Whole Lot of People
  6. In Your Town
  7. Should’ve Learnt My Lesson
  8. There’s a Light 
  9. Out of My Mind
  10. Creste of a Wave
Traccia bonus
  • Persuasion

(28/11/1971)

Rory Gallagher - Deuce

 
 
 
 
Formazione

Rory Gallagher: Chitarra, voce,
armonica a bocca, sassofono, mandolino
Gerry McAvoy: Basso
Wilger Campbell: Batteria, percussioni

BLUEPRINT

Traduzione Testi dell’album Blueprint

Blueprint è il quarto album del chitarrista irlandese Rory Gallagher, pubblicato nel 1973. 

Per non deludere l’aspettativa dei fan, il giovane artista irlandese decise di rinnovare la sonorità delle sue canzoni inserendo la tastiere in alcuni brani.

Il nome del tastierista gli venne consigliato da Rod De’Ath (che aveva preso il posto di Wilgar Campbell alla batteria), ed era Lou Martin. I componenti della band che accompagnava Rory Gallagher rimasero gli stessi per 3 anni, registrando gli album TattooAgainst the GrainCalling Card (senza contare i diversi live tra cui spicca l’Irish Tour).

  1. Walk on Hot Coals
  2. Daughter of the Everglades
  3. Banker’s Blues 
  4. Hands Off
  5. Race the Breeze
  6. Seventh Son of a Seventh Son
  7. Unmilitary Two-Step
  8. If i Had a Reason
  9. Stompin’ Ground (bonus track)
  10. Treat Her Right (bonus track)

(18/02/1973)

Rory Gallagher - Blueprint

 

 

 

 

TATTOO

Traduzione Testi dell’album Tattoo

Tattoo è il quarto album studio del chitarrista irlandese Rory Gallagher, pubblicato nel 1973. 

La versione originale del disco conteneva 9 tracce. In questo album Rory e la sua banda si destreggiano in molti generi, dal Delta/Chicago Blues di ‘Who’s That Coming’ al Jazz di ‘They Don’t Make Them Like You Anymore’ , al Blues rock di ‘Tattoo’d Lady’ e‘Sleep On A Clothes-Line’ .

  1. Tattoo’d Lady
  2. Cradle Rock
  3. 20:20 Vision
  4. They Don’t Make Them Like You Anymore
  5. Livin’ Like A Trucker 
  6. Sleep On A Clothes-Line
  7. Who’s That Coming
  8. A Million Miles Away
  9. Admit It
  10. Tucson, Arizona (bonus track)
  11. Just A Little Bit (bonus track)

(11/11/1973)

Rory Gallagher - Tattoo

 
 
 
 
Formazione

Rory Gallagher: Chitarra, voce,
Armonica a bocca, Sassofono, Mandolino
Gerry McAvoy: Basso
Lou Martin: Tastiera, Fisarmonica
Rod de’Ath: Batteria, Percussioni

AGAINST THE GRAIN

Traduzione Testi dell’album Against the Grain

Nel 1975 esce Against the Grain, il settimo album di Rory Gallagher.

Questo album viene pubblicato un anno dopo all’acclamatissimo Irish Tour e doveva servire a consolidare il successo del cantante/chitarrista irlandese nel mondo. Il disco venne registrato con il grande Albert King al Montreux Music Festival poco dopo aver ottenuto un contratto con la casa discografica Chrysalis Records.

  1. Let Me In
  2. Cross Me Off Your List
  3. Ain’t Too Good
  4. Souped-Up Ford
  5. Bought & Sold
  6. I Take What I Want
  7. Lost At Sea
  8. All Around Man
  9. Out On The Western Plain
  10. At The Bottom
  11. Cluney Blues (bonus track)
  12. My Baby, Sure (bonus track)

(10/1975)

Rory Gallagher - Against the Grain

 
 
 
 
Formazione

Rory Gallagher: Chitarra, voce,
Armonica a bocca, Sassofono, Mandolino
Gerry McAvoy: Basso
Lou Martin: Tastiera, Fisarmonica
Rod de’Ath: Batteria, Percussioni

CALLING CARD

Traduzione Testi dell’album Calling Card

Calling Card è l’ottavo album del cantante/chitarrista irlandese Rory Gallagher. Pubblicato nel 1976, era il suo secondo dei quattro album pubblicati su Chrysalis Records negli anni ’70.

Il chitarrista dei Deep Purple/Rainbow Roger Glover ha coprodotto con Gallagher.

Era anche l’ultimo album che Gallagher avrebbe fatto con Rod de’Ath (batteria) e Lou Martin (tastiere). Dopo Calling Card, Gallagher mantenne solo il suo bassista di lunga data Gerry McAvoy e assunse Ted McKenna alla batteria. Questo trio di potere rivisto fu schierato da Gallagher per i prossimi cinque anni.

  1. Do You read me
  2. Country mile
  3. Moonchild
  4. Calling card
  5. I’ll admit you’re gone
  6. Secret agent
  7. Jackknife beat
  8. Edged in blue
  9. Barley and grape rag

(24/10/1976)

Rory Gallagher - Calling Card

 
 
 
 
Formazione

Rory Gallagher: Voce, Chitarre, Armonica
Lou Martin: Tastiere
Gerry McAvoy: Basso
Rod de’Ath: Batteria

PHOTO-FINISH

Traduzione Testi dell’album Photo-Finish

Photo-Finish è il nono album del musicista irlandese Rory Gallagher, pubblicato nel 1978. Questo album ha segnato una svolta nella carriera di Gallagher. La maggior parte delle canzoni su Photo-Finish sono state inizialmente registrate su quello che doveva essere un album precedente chiamato Torch, ma Gallagher non era soddisfatto delle registrazioni.

Ha licenziato il batterista e il tastierista della sua attuale band e ha sostituito solo il batterista che ha trasformato la band in un trio di potere come le sue band originali.

  1. Shin Kicker
  2. Brute Force And Ignorance
  3. Cruise On Out
  4. Cloak & Dagger
  5. Overnight Bag
  6. Shadow Play
  7. The Mississippi Sheiks
  8. The Last Of The Indipendent
  9. Fuel To The Fire
  10. Early Warning (bonus track)
  11. Juke Box Annie (bonus track)

(01/10/1978)

Rory Gallagher - Photo-Finish

 
 
 
 
Formazione

Rory Gallagher: Voce, Chitarre,
Armonica e Mandolino
Gerry Mc Avoy: Basso
Ted Mc Kenna: Batteria

TOP PRIORITY

Traduzione Testi dell’album Top Priority

Top Priority è il decimo album di Rory Gallagher. Era il suo quarto e ultimo album in studio per la Chrysalis Records sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti. L’album è stato il secondo con la sua band riveduta di power trio.

Come il precedente album Photo-Finish, Top Priority è un ritorno all’hard rock. Le ballate, le influenze acustiche e folk che sono state viste su album come Calling Card sono state sostituite da un rock blues più convenzionale ma potente.

  1. Follow Me
  2. Philby
  3. Wayward Child
  4. Key Chain
  5. At the Depot
  6. Bad Penny
  7. Just Hit Town
  8. Off the Handle
  9. Public Enemy No. 1

(1978)

Rory Gallagher - Top Priority

 
 
 
 
Formazione

Rory Gallagher: Voce, chitarre
Gerry McAvoy: Basso
Ted McKenna: Batteria

JINX

Traduzione Testi dell’album Jinx

Jinx è il nono album in studio da solista del musicista irlandese Rory Gallagher, pubblicato nel 1982.

  1. Signals
  2. The Devil Made Me Do It
  3. Double Vision
  4. Easy Come Easy Go
  5. Big Guns
  6. Jinxed
  7. Bourbon
  8. Ride On Red, Ride On
  9. Loose Talk

(02/05/1982)

Rory Gallagher - Jinx

 
 
 
 
Formazione

Rory Gallagher: Voce, chitarra, armonica
Gerry McAvoy: Basso
Brendan O’Neill: Batteria, percussioni
Bob Andrews: Tastiere
Ray Beavis: Sassofono
Dick Parry: Sassofono

DEFENDER

Traduzione Testi dell’album Defender

Defender è il decimo album solista di Rory Gallagher. Realizzato con evidente perizia e passione, risulta un album riuscito, fresco, equilibrato e originale, dal suono robusto e vibrante, in cui Gallagher conferma la sua impareggiabile tecnica chitarristica.

Lo stesso artista irlandese, in quella che è considerata la sua ultima intervista trasmessa su una radio locale olandese l’11 gennaio 1995, lo definì (assieme a Tattoo) il suo album preferito.

Molto simile al precedente Top priority del 1979, per atmosfera e impatto, l’album, ristampato su CD nel 1999 con l’aggiunta di due ulteriori blues finali rispetto al 1987, spazia da energici brani rockblues come “Kickback city“, “Continental Op” e “Smear Campaign“, al rock metropolitano di “Road to hell“, fino a classici come “Don’t start me to talkin‘” (con un formidabile assolo di armonica da parte di M. Feltham) e soprattutto “I ain’t no saint“, probabilmente uno dei più irresistibili blues che si possa ascoltare su una Stratocaster.

  1. Kickback city
  2. Loanshark blues
  3. Continental Op
  4. I ain’t no saint
  5. Failsafe day
  6. Road to hell
  7. Doing time
  8. Smear campaign
  9. Don’t start me to talkin’
  10. Seven days
  11. Seems to me
  12. No peace for the wicked

(01/07/1987)

Rory Gallagher - Defender

 
 
 
 
Formazione

Rory Gallagher: Voce, Chitarre, Armonica
Gerry Mc Avoy: Basso
Brendan O’Neill: Batteria
Mark Feltham: Armonica
Lou Martin: Piano
Bob Andrews: Piano
John Cooke: Altre tastiere

FRESH EVIDENCE

Traduzione Testi dell’album Fresh Evidence

Fresh Evidence è l’undicesimo e ultimo album in studio di Rory Gallagher, il suo quattordicesimo album nel complesso. L’album era insolito in quanto Gallagher usava altri musicisti aggiuntivi e passava più tempo a registrare di quanto non facesse normalmente.

Non così insolito, le canzoni mostrano il suo amore per artisti blues come Robert Johnson e Son House e per altri generi come Zydeco. L’album esplora temi di cattiva salute, mortalità e lotta contro le probabilità schiaccianti. Mostra il bilancio che i problemi di salute di Gallagher stavano iniziando a prendere su di lui.

  1. Kid Gloves
  2. The King of Zydeco
  3. Middle Name
  4. Alexis
  5. Empire State Express
  6. Ghost Blues
  7. Heaven’s Gate
  8. The Loop
  9. Walkin’ Wounded
  10. Slumming Angel

(01/05/1990)

Rory Gallagher - Fresh Evidence

 
 
 
 
Formazione

Rory Gallagher: Voce, chitarre,
sitar elettrico, mandolino
Gerry McAvoy: Basso
Brendan O’Neill: Batteria
John Cooke: Tastiere
Lou Martin: Piano
Mark Feltham: Armonica
Geraint Watkins: Fisarmonica
John Earle: Sassofono
Ray Beavis: Sassofono
Dick Hanson: Tromba