Pink Floyd

0
296

Traduzioni Testi Pink Floyd

I Pink Floyd sono stati un gruppo musicale rock britannico formatosi nella seconda metà degli anni sessanta che, nel corso di una lunga e travagliata carriera, è riuscito a riscrivere le tendenze musicali della propria epoca, diventando uno dei gruppi più importanti della storia.

Sebbene agli inizi si siano dedicati prevalentemente alla musica psichedelica e allo space rock, il genere che meglio definisce l’opera dei Pink Floyd, caratterizzata da una coerente ricerca filosofica, esperimenti sonori, grafiche innovative e spettacolari concerti, è il rock progressivo.

Nel 2008 si è stimato che abbiano venduto circa 250 milioni di dischi in tutto il mondo, di cui 74,5 milioni nei soli Stati Uniti d’America. I Pink Floyd hanno influenzato considerevolmente la musica successiva, da alcuni gruppi progressive degli anni settanta fino a musicisti contemporanei, come Nine Inch Nails, Dream Theater e Porcupine Tree. Continua a leggere

Visita il Sito Ufficiale.

Album Pink Floyd

THE PIPER AT THE GATES OF DAWN

Traduzione Testi dell’album The Piper at the Gates of Dawn

The Piper at the Gates of Dawn è il primo album in studio del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato nel 1967 dalla Columbia Graphophone Company.

Si tratta dell’unico album realizzato sotto la direzione di Syd Barrett ed è considerato fra gli album che hanno maggiormente influenzato la storia del rock psichedelico e della musica psichedelica in generale. L’album presenta testi bizzarri, che spaziano fra temi spaziali, fantastici e fiabeschi (visti successivamente anche in A Saucerful of Secrets), accompagnati da passaggi strumentali psichedelici.

Secondo la critica specializzata, l’album, oltre ad essere un classico della musica psichedelica, ha gettato le basi per una moltitudine di generi sopraggiunti successivamente (come indie rock, punk rock, space rock o noise rock).

  1. Astronomy Domine [Astronomia Dominata]
  2. Lucifer Sam [Lucifer Sam]
  3. Matilda Mother [Madre Matilda]
  4. Flaming [Ardendo]
  5. Pow R. Toc H. [Strumentale]
  6. Take Up Thy Stethoscope and Walk [Prendi il tuo Stetoscopio e Cammina]
  7. Interstellar Overdrive [Strumentale]
  8. The Gnome [Lo Gnomo]
  9. Chapter 24 [Capitolo 24]
  10. The Scarecrow [Lo Spaventapasseri]
  11. Bike [Bici]
  12. See Emily Play [Guarda Emily Giocare]

(05/08/1967)

Pink Floyd - The Piper at the Gates of Dawn

 
 
 
 
Formazione

Syd Barrett: Chitarra, voce
Roger Waters: Basso, voce
Rick Wright: Organo, pianoforte
Nick Mason: Batteria

A SAUCERFUL OF SECRETS

Traduzione Testi dell’album A Saucerful of Secrets

A Saucerful of Secrets è il secondo album in studio del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato nel 1968 dalla Columbia Graphophone Company.

La nascita dell’album coincise con il declino dello stato mentale di Syd Barrett, frontman e chitarra solista del gruppo fino all’ingresso di David Gilmour nei Pink Floyd. Questo è l’ultimo lavoro dei Pink Floyd a cui Barrett prese parte prima di essere allontanato definitivamente dal gruppo. È proprio in questo periodo che Barrett cominciò ad accusare problemi di carattere psichiatrico e psicologico (recenti studi ipotizzano una sindrome di Asperger).

  1. Let There Be More Light [Lascia che ci sia Più Luce]
  2. Remember a Day [Ricorda un Giorno]
  3. Set the Controls for the Heart of the Sun [Regola i Comandi per il Cuore del Sole]
  4. Corporal Clegg [Caporale Clegg]
  5. A Saucerful of Secrets [Strumentale]
  6. See-Saw [Altalena]
  7. Jugband Blues [Blues dell’Orchestrina]

(29/06/1968)

Pink Floyd - A Saucerful of Secrets

 
 
 
 
Formazione

Syd Barrett: Chitarra, voce
David Gilmour: Chitarra
Roger Waters: Basso, voce
Rick Wright: Organo, pianoforte
Nick Mason: Batteria

MORE

Traduzione Testi dell’album More

Soundtrack from the Film More (spesso chiamato semplicemente More) è il terzo album in studio del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato nel 1969 dalla Columbia Graphophone Company.

Il film al quale l’intero lavoro del gruppo inglese fa da colonna sonora porta il titolo omonimo (in italiano More – Di più, ancora di più) ed è diretto da Barbet Schroeder. Per i Pink Floyd è la prima esperienza con una colonna sonora.

Questo è anche il primo disco dei Pink Floyd senza il membro fondatore Syd Barrett, allontanatosi dal gruppo all’inizio del 1968 durante le registrazioni del precedente lavoro. Music from the Film More raggiunse il 9º posto nel Regno Unito ed il 153° negli Stati Uniti.

  1. Cirrus Minor [Cirrus Mirror]
  2. The Nile Song [La Canzone del Nilo]
  3. Crying Song [Canzone Piangente]
  4. Up the Khyber [Strumentale]
  5. Green Is the Colour
  6. Cymbaline
  7. Party Sequence [Strumentale]
  8. Main Theme [Strumentale]
  9. Ibiza Bar
  10. More Blues [Strumentale]
  11. Quicksilver [Strumentale]
  12. A Spanish Piece [Strumentale]
  13. Dramatic Theme [Strumentale]

(27/07/1969)

Pink Floyd - Soundtrack from the Film More

 
 
 
 
Formazione

David Gilmour: Chitarra
Roger Waters: Basso, voce
Rick Wright: Organo, pianoforte
Nick Mason: Batteria

UMMAGUMMA

Traduzione Testi dell’album Ummagumma

Ummagumma è il quarto album in studio del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato il 7 novembre 1969 nel Regno Unito dalla EMI e tre giorni più tardi negli Stati Uniti dalla Harvest Records.

Si tratta di uno degli album più sperimentali della discografia del gruppo, nonché uno dei primi a presentare influenze tratte dal rock progressivo.

Alla sua uscita, Ummagumma raggiunse la quinta posizione delle classifiche di vendita nel Regno Unito ed il 74º negli Stati Uniti d’America, facendo entrare i Pink Floyd nella top 100 degli Stati Uniti per la prima volta in carriera. In quest’ultimo Paese, l’album venne certificato disco d’oro il 28 febbraio 1974 e disco di platino l’11 marzo 1994. Continua a leggere

  1. Astronomy Domine [Astronomia Dominata]
  2. Careful with That Axe, Eugene
  3. Set the Controls for the Heart of the Sun
  4. A Saucerful of Secrets

(07/11/1969)

Pink Floyd - Ummagumma

 
 
 
 
Formazione

David Gilmour: Chitarra
Roger Waters: Basso, voce
Rick Wright: Organo, pianoforte
Nick Mason: Batteria

ATOM HEART MOTHER

Traduzione Testi dell’album Atom Heart Mother

Atom Heart Mother è il quinto album discografico del gruppo rock inglese Pink Floyd. È considerato un classico degli anni settanta. Il disco apre la seconda fase della storia dei Pink Floyd e segna un punto di svolta nella loro carriera. Per abbandonare l’immagine di rock spaziale-psichedelico dei lavori precedenti, il gruppo tornò in studio dopo numerosi concerti intento a costruirsi una nuova immagine. Avendo sperimentato tutte le possibili varianti tecniche e sonore dei loro brillanti esordi, la strada da imboccare verso il progressive rock puro si presentava ardua e senza un punto focale. Continua a leggere

  1. Atom Heart Mother [Madre dal cuore atomico][Strumentale]
  2. If
  3. Summer ’68
  4. Fat Old Sun
  5. Alan’s Psychedelic Breakfast [Strumentale]

(10/10/1970)

Pink Floyd - Atom Heart Mother

 
 
 
 
Formazione

David Gilmour: Chitarra
Roger Waters: Basso, voce
Rick Wright: Organo, pianoforte
Nick Mason: Batteria

MEDDLE

Traduzione Testi dell’album Meddle

Meddle è il sesto album del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato nel 1971. In mancanza di materiale già pronto sul quale lavorare e senza alcuna idea precisa della direzione da dare all’album, la band sviluppò una serie di esperimenti sonori che avrebbero ispirato il pezzo centrale del disco, la suite Echoes. Anche se molti dei successivi lavori della band sarebbero stati permeati da un tema unico incentrato sulle liriche scritte principalmente da Roger Waters, Meddle fu più uno sforzo collettivo di gruppo. La copertina è l’unica firmata dagli stessi Pink Floyd (come scritto sulla copertina stessa), che rifiutarono la proposta di Storm Thorgerson e suggerirono un primo piano ravvicinato di un orecchio sott’acqua, fotografato da Bob Dowling. Continua a leggere

  1. One of These Days [Strumentale]
  2. A Pillow of Winds
  3. Fearless
  4. San Tropez
  5. Seamus
  6. Echoes

(05/09/1971)

Pink Floyd - Meddle

 
 
 
 
Formazione

David Gilmour: Chitarra
Roger Waters: Basso, voce
Rick Wright: Organo, pianoforte
Nick Mason: Batteria

OBSCURED BY CLOUDS

Traduzione Testi dell’album Obscured by Clouds

Obscured by Clouds è il settimo album in studio del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato il 3 giugno 1972 nel Regno Unito, e il 15 giugno negli Stati Uniti.

Si tratta di una raccolta di brani scritti appositamente per la colonna sonora del film La Vallée, del regista francese Barbet Schroeder. Dal disco è stato estratto come unico singolo Free Four, il primo nella carriera del gruppo dai tempi di See Emily Play ad essere stato trasmesso con una certa regolarità dalle radio statunitensi. Continua a leggere

  1. Obscured by Clouds
  2. When You’re In
  3. Burning Bridges
  4. The Gold It’s in the…
  5. Wot’s… Uh the Deal
  6. Mudmen
  7. Childhood’s End
  8. Free Four
  9. Stay
  10. Absolutely Curtains

(03/06/1972)

Pink Floyd - Obscured by Clouds

 
 
 
 
Formazione

David Gilmour: Chitarra
Roger Waters: Basso, voce
Rick Wright: Organo, pianoforte
Nick Mason: Batteria

THE DARK SIDE OF THE MOON

Traduzione Testi dell’album The Dark Side of the Moon

The Dark Side of the Moon (intitolato Dark Side of the Moon nell’edizione CD del 1993) è l’ottavo album in studio del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato il 10 marzo 1973 negli Stati Uniti d’America dalla Capitol Records e il 23 dello stesso mese nel Regno Unito dalla Harvest Records.

L’album rappresenta l’approdo di numerose sperimentazioni musicali che i Pink Floyd andavano da tempo operando sia nei loro concerti che nelle registrazioni, pur presentando in misura relativamente ridotta rispetto al passato le lunghe parti strumentali che erano diventate una caratteristica peculiare del gruppo. Tra i temi affrontati nel concept album troviamo il conflitto interiore, il rapporto con il denaro, il trascorrere del tempo, la morte, il rapporto conflittuale con l’altro da sé e l’alienazione mentale. Continua a leggere

  1. Speak to Me
  2. Breathe
  3. On the Run
  4. Time + Breathe (Reprise)
  5. The Great Gig in the Sky
  6. Money
  7. Us and Them
  8. Any Colour You Like
  9. Brain Damage
  10. Eclipse

(10/03/1973)

Pink Floyd - The Dark Side of the Moon

 
 
 
 
Formazione

David Gilmour: Chitarra
Roger Waters: Basso, voce
Rick Wright: Organo, pianoforte
Nick Mason: Batteria

WISH YOU WERE HERE

Traduzione Testi dell’album Wish You Were Here

Wish You Were Here è il nono album in studio del gruppo progressive rock inglese Pink Floyd, pubblicato nel 1975 dalla Harvest/EMI in Europa (e, successivamente in Giappone) e dalla Columbia/Sony nel resto del mondo.

Ispirato dal materiale raccolto durante le loro esibizioni in tutta Europa, fu registrato in numerose sessioni agli Abbey Road Studios di Londra. Probabilmente dedicato a Syd Barrett, l’album esplora i temi dell’assenza, dell’industria musicale e del declino mentale dell’ex membro della band Syd Barrett. Le sessioni iniziali furono un processo difficile e faticoso, ma il bassista Roger Waters ebbe l’idea di dividere la suite Shine On You Crazy Diamond in due parti, per poi unire ogni metà con tre nuove composizioni. Shine On è un tributo a Syd Barrett che, ironia della sorte, si presentò negli studi di registrazione il 5 giugno 1975, proprio mentre la stavano registrando. La band, all’inizio, non riuscì a riconoscere l’ex chitarrista, poiché era vistosamente ingrassato e aveva cambiato totalmente aspetto. Continua a leggere

  1. Shine On You Crazy Diamond
  2. Welcome to the Machine
  3. Have a Cigar
  4. Wish You Were Here
  5. Shine On You Crazy Diamond

(12/09/1975)

Pink Floyd - Wish You Were Here

 
 
 
 
Formazione

David Gilmour: Chitarra
Roger Waters: Basso, voce
Rick Wright: Organo, pianoforte
Nick Mason: Batteria

ANIMALS

Traduzione Testi dell’album Animals

Animals è il decimo album in studio del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato il 23 gennaio 1977 dalla Harvest/EMI in Europa e il 2 febbraio dalla Columbia/Sony in Canada e negli Stati Uniti d’America.

È un concept album che fornisce una critica feroce alle condizioni socio-politiche del Regno Unito degli anni settanta e presenta un notevole cambiamento dai lavori precedenti dei Pink Floyd nello stile musicale.

La produzione dell’album, supervisionata dai Pink Floyd stessi presso i Britannia Row Studios di Londra, fu caratterizzata dai primi segni di discordia tra i quattro componenti del gruppo, culminati successivamente nel 1979 con l’allontanamento del tastierista Richard Wright per volere del bassista Roger Waters. Continua a leggere

  1. Pigs on the Wing (Part I)
  2. Dogs
  3. Pigs (Three Different Ones)
  4. Sheep
  5. Pigs on the Wing (Part II)

(23/01/1977)

Pink Floyd - Animals

 
 
 
 
Formazione

David Gilmour: Chitarra
Roger Waters: Basso, voce
Rick Wright: Organo, pianoforte
Nick Mason: Batteria

THE WALL

Traduzione Testi dell’album The Wall

The Wall è l’undicesimo album in studio del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato nel 1979 dalla Harvest/EMI in Europa (e, successivamente in Giappone) e dalla Columbia/Sony nel resto del mondo.

Si tratta di un’opera rock incentrata sulla storia di un personaggio fittizio: una rockstar di nome Pink che, a causa di una serie di traumi psicologici, arriva a costruirsi un “muro” mentale attorno ai propri sentimenti dietro al quale si isola. I disagi, soprattutto infantili, che portano Pink a questa scelta drammatica sono la morte del padre verso la fine della seconda guerra mondiale, la madre iperprotettiva, gli insegnanti scolastici eccessivamente autoritari ed avvezzi alle punizioni corporali e i tradimenti della moglie. Continua a leggere

Disco 1
  1. In the Flesh?
  2. The Thin Ice
  3. Another Brick in the Wall Part 1
  4. The Happiest Days of Our Lives
  5. Another Brick in the Wall Part 2
  6. Mother
  7. Goodbye Blue Sky
  8. Empty Spaces
  9. Young Lust
  10. One of My Turns
  11. Don’t Leave Me Now
  12. Another Brick in the Wall Part 3
  13. Goodbye Cruel World
Disco 2
  1. Hey You
  2. Is There Anybody Out There?
  3. Nobody Home
  4. Vera
  5. Bring the Boys Back Home
  6. Comfortably Numb
  7. The Show Must Go On
  8. In the Flesh
  9. Run Like Hell
  10. Waiting for the Worms
  11. Stop
  12. The Trial
  13. Outside the Wall

(30/11/1979)

Pink Floyd - The Wall

 
 
 
 
Formazione

David Gilmour: Chitarra
Roger Waters: Basso, voce
Rick Wright: Organo, pianoforte
Nick Mason: Batteria

THE FINAL CUT

Traduzione Testi dell’album The Final Cut

The Final Cut è il dodicesimo album dei Pink Floyd, pubblicato nel 1983 dalla Harvest/EMI in Europa (e, successivamente in Giappone) e dalla Columbia/Sony nel resto del mondo.

È un concept album, nonché l’ultimo album dei Pink Floyd con Roger Waters in formazione, il quale è autore e voce solista di tutti i dodici pezzi (David Gilmour si ritaglia un unico spazio al canto: la strofa di Not Now John). Proprio per tale motivo, (nonché per l’assenza del tastierista Richard Wright, allontanato dal gruppo da Waters per le divergenze che erano sorte tra i due negli ultimi tempi) molti critici e fan dei Pink Floyd considerano questo album come un album solista di Waters; ne è la prova la frase scritta sul retro dell’album: “by Roger Waters, performed by Pink Floyd” (“di Roger Waters, eseguito dai Pink Floyd”). Continua a leggere

  1. The Post War Dream
  2. Your Possible Pasts
  3. One of the Few
  4. The Hero’s Return
  5. The Gunner’s Dream
  6. Paranoid Eyes
  7. Get Your Filthy Hands Off My Desert
  8. The Fletcher Memorial Home
  9. Southampton Dock
  10. The Final Cut
  11. Not Now John
  12. Two Suns in the Sunset

(21/03/1983)

Pink Floyd - The Final Cut

 
 
 
 
Formazione

David Gilmour: Chitarra
Roger Waters: Basso, voce
Nick Mason: Batteria

A MOMENTARY LAPSE OF REASON

Traduzione Testi dell’album A Momentary Lapse of Reason

A Momentary Lapse of Reason è il tredicesimo album in studio del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato nel 1987 dalla EMI in Europa (e, successivamente in Giappone) e dalla Columbia/Sony nel resto del mondo.

Si tratta del primo album pubblicato in seguito all’abbandono del bassista e cantante Roger Waters, avvenuto nel 1985. Per promuovere l’album, il gruppo intraprese l’A Momentary Lapse of Reason Tour tra il 1987 e il 1989. Nel 1985 il chitarrista e cantante David Gilmour e il batterista Nick Mason, decisero di continuare a realizzare materiale a nome Pink Floyd dopo che il bassista e cantante Roger Waters perse la causa intentata sui diritti del nome, successivamente al suo abbandono avvenuto due anni prima. Continua a leggere

  1. Signs of Life
  2. Learning to Fly
  3. The Dogs of War
  4. One Slip
  5. On the Turning Away
  6. Yet Another Movie
  7. Round and Around
  8. A New Machine (Part I)
  9. Terminal Frost
  10. A New Machine (Part II)
  11. Sorrow

(07/09/1987)

Pink Floyd - A Momentary Lapse of Reason

 
 
 
 
Formazione

David Gilmour: Chitarra
Nick Mason: Batteria

THE DIVISION BALL

Traduzione Testi dell’album The Division Bell

The Division Bell è il quattordicesimo album in studio del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato il 28 marzo 1994 nel Regno Unito dalla EMI e il 4 aprile dello stesso anno negli Stati Uniti d’America dalla Columbia Records.

Le musiche furono scritte principalmente da David Gilmour e Richard Wright, mentre dal punto di vista testuale, The Division Bell affronta temi quali la mancanza di comunicazione tra le persone. Le sedute di registrazione ebbero luogo in varie località, inclusi i Britannia Row Studios di Londra e sulla Astoria, casa galleggiante acquistata da Gilmour nel 1986 lungo il Tamigi, vicino ad Hampton Court e trasformata in breve tempo in studio di registrazione. Il team di produzione vede come protagonisti assoluti i Pink Floyd insieme a Bob Ezrin, il sassofonista Dick Parry e l’ingegnere del suono Andy Jackson. La nuova moglie di Gilmour, Polly Samson, contribuì firmando diversi brani nell’album, nel quale traspare per la prima volta la parte vocale solista di Wright su un disco dei Pink Floyd dai tempi di The Dark Side of the Moon del 1973. Continua a leggere

  1. Cluster One
  2. What Do You Want from Me
  3. Poles Apart
  4. Marooned
  5. A Great Day for Freedom
  6. Wearing the Inside Out
  7. Take It Back
  8. Coming Back to Life
  9. Keep Talking
  10. Lost for Words
  11. High Hopes

(28/03/1994)

Pink Floyd - The Division Bell

 
 
 
 
Formazione

David Gilmour: Chitarra
Richard Wright: Tastiera, voce
Nick Mason: Batteria

THE ENDLESS RIVER

Traduzione Testi dell’album The Endless River

The Endless River è il quindicesimo album in studio del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato il 7 novembre 2014 dalla Parlophone.

Prodotto da David Gilmour, Phil Manzanera, Youth e Andy Jackson, The Endless River è il primo album del gruppo a distanza di vent’anni dalla pubblicazione di The Division Bell. L’album è stato anche il primo pubblicato in seguito alla morte del tastierista Richard Wright, avvenuta nel 2008, nonché il terzo dei Pink Floyd “capeggiati” da Gilmour, dopo l’abbandono di Roger Waters nel 1985.

Definito come il “canto del cigno di Richard Wright”, The Endless River è un album prevalentemente strumentale, caratterizzato principalmente da sonorità ambient, basato su materiale inedito che il gruppo registrò con Wright durante le sessioni di The Division Bell nel 1993 con il titolo provvisorio di The Big Spliff. Continua a leggere

  1. Things Left Unsaid
  2. It’s What We Do
  3. Ebb and Flow
  4. Sum
  5. Skins
  6. Unsung
  7. Anisina
  8. The Lost Art of Conversation
  9. On Noodle Street
  10. Night Light
  11. Allons-Y (1)
  12. Autumn ’68
  13. Allons-Y (2)
  14. Talkin’ Hawkin’
  15. Calling
  16. Eyes to Pearls
  17. Surfacing
  18. Louder Than Words

(07/11/2014)

Pink Floyd - The Endless River

 
 
 
 
Formazione

David Gilmour: Chitarra
Richard Wright: Tastiera, voce
Nick Mason: Batteria

SINGOLI

Traduzione Testi dell’album Singoli

  1. 1967 – Arnold Layne
  2. 1967 – Candy and a Currant Bun
  3. 1967 – See Emily Play
  4. 1967 – The Scarecrow
  5. 1967 – Apples and Oranges
  6. 1967 – Paint Box
  7. 1968 – It Would Be So Nice
  8. 1968 – Point Me at the Sky
  9. 1968 – Careful with That Axe, Eugene
  10. 2017 – Interstellar Overdrive